Modello MUD 2024: Presentazione entro il 1° luglio

A seguito della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 26 gennaio 2024, è stato approvato Modello Unico di Dichiarazione ambientale per l’anno 2024, che sarà utilizzato per le dichiarazioni riferite all’anno 2023.

Chi è obbligato a presentare il MUD

AI soggetti tenuti alla presentazione del MUD 2024 sono:

  • Chiunque effettua a titolo professionale attività di raccolta e trasporto di rifiuti, compreso il trasporto in conto proprio di rifiuti pericolosi;
  • Commercianti ed intermediari di rifiuti senza detenzione;
  • Imprese ed enti che effettuano operazioni di recupero e smaltimento dei rifiuti;
  • Imprese ed enti produttori iniziali di rifiuti pericolosi, con alcune eccezioni;
  • Imprese ed enti produttori iniziali con più di 10 dipendenti che producono:
    • rifiuti nell’ambito delle lavorazioni industriali – art. 184 comma 3 lett. c);
    • rifiuti nell’ambito delle lavorazioni artigianali – art. 184 comma 3 lett. d);
    • rifiuti da attività di recupero e smaltimento di rifiuti, fanghi prodotti dalla potabilizzazione e da altri trattamenti delle acque e dalla depurazione delle acque reflue, nonché i rifiuti da abbattimento di fumi, dalle fosse settiche e dalle reti fognarie – art. 184 comma 3 lett. g.

Termine di presentazione del MUD

Il termine per la presentazione del Modello Unico di dichiarazione ambientale (MUD) è fissato in 120 giorni a decorrere dalla data di pubblicazione e pertanto la presentazione del MUD dovrà avvenire entro il 1° luglio 2024.

Resta sempre aggiornato sulle notizie per le imprese.

L’articolo Modello MUD 2024: Presentazione entro il 1° luglio proviene da Lapam Confartigianato Imprese – Modena e Reggio Emilia.