Evita le truffe: guida anti truffa 2024 per imprenditori

truffe-phishing

Le imprese sono regolarmente esposte al rischio di truffe e richieste di pagamento ingannevoli, spesso mascherate da comunicazioni ufficiali da parte di enti apparentemente legittimi come le Camere di Commercio. All’interno di questa notizia proviamo a fare chiarezza e a illustrare alcuni esempi di possibili truffe.

Identificare le richieste fraudolente

Le truffe più comuni si presentano sotto forma di bollettini postali, email o chiamate telefoniche, con l’apparente intento di riscuotere pagamenti per conto delle Camere di Commercio. Questi tentativi di truffa possono includere richieste di pagamento per l’iscrizione annuale, modifiche societarie, o l’acquisto di dati aziendali.

Caratteristiche delle richieste fraudolente

  • Falsi bollettini postali: spesso contenenti dati aziendali estratti illecitamente dal Registro Imprese, con scadenze immediate o retrodatate per indurre una risposta rapida.
  • Richieste di pagamento tramite bonifico: contrariamente alle procedure ufficiali, che prevedono il pagamento tramite modello F24.
  • Soliciti telefonici: richiesta di dati bancari o sensibili, pratica non seguita dalle Camere di Commercio.
  • Proposte di vendita ingannevoli: offerte via email per l’acquisto di dati o software legati alle Camere di Commercio, che in realtà non hanno alcun legame con queste istituzioni.

Come proteggersi dalle truffe

Prima di procedere con qualsiasi pagamento, è fondamentale verificare l’autenticità della richiesta:

  • Rivolgiti alla Camera di Commercio: contatta direttamente l’ente per confermare la legittimità della richiesta.
  • Consulta professionisti di fiducia: avvalersi del supporto di commercialisti o avvocati per una verifica accurata.
  • Ignora le richieste sospette: non fornire dati sensibili o effettuare pagamenti in risposta a richieste non verificate.

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato offre risorse preziose come il Vademecum “Io non ci casco!“, una guida dedicata a sensibilizzare le imprese contro queste truffe. Consigliamo di consultare regolarmente tali risorse per rimanere aggiornati sulle migliori pratiche di sicurezza.

L’articolo Evita le truffe: guida anti truffa 2024 per imprenditori proviene da Lapam Confartigianato Imprese – Modena e Reggio Emilia.